QUANTO NE SANNO LE PERSONE DEGLI SCOUT?

Articolo della Squadriglia Cobra, Gruppo Mantova 10

QUANTO NE SANNO LE PERSONE DEGLI SCOUT?

Il 25 Gennaio la squadriglia Cobra del Mantova 10 si è recata a Verona per verificare, tramite un semplice sondaggio, quanto le persone ne sanno a proposito degli scout.

LE DOMANDE ERANO LE SEGUENTI:
1)Chi sono gli scout?
2)Chi è il fondatore degli scout?
3)In quale anno sono stati fondati?
4)Chi erano le Aquile Randagie?
5)Per quale scopo sono stati fondati gli scout?
6)Cosa ne pensi degli scout?

Le risposte erano a scelta multipla: abbiamo cercato di mettere alcune affermazioni che potessero confondere l’intervistato, e altre completamente sbagliate, così da poter capire ulteriormente il livello di conoscenza delle persone in merito agli scout, alla loro storia e al loro scopo.

Il grafico che abbiamo realizzato rappresenta le domande, sulle ascisse, e quante persone hanno risposto correttamente ad esse sulle ordinate.
Come si può facilmente notare , osservando le risposte date alla prima domanda, si deduce che le persone (più o meno) sappiano chi sono gli scout.
Tuttavia andando più nello specifico con domande del tipo «chi è il fondatore degli scout?» Gli intervistati si sono trovati subito in difficoltà.
Peggiori sono stati i risultati della terza domanda, dove soltanto una persona su dieci ha risposto correttamente.Così come nella seconda, la quarta domanda ha riscontrato diversi problemi. Considerando l’importanza di questa domanda (chi erano le aquile randagie?), e le risposte che abbiamo ricevute, questo è stato senza dubbio il quesito con l’esito peggiore; tant’è che alcune persone hanno addirittura affermato che le aquile randagie erano delle associazioni mafiose, e non un gruppo di scout resistente al fascismo.
Invece la penultima domanda è andata piuttosto bene poiché hanno risposto quasi tutti in modo simile e corretto, cioè che gli scout sono stati fondati per educare i ragazzi, aiutarli ad integrarsi nella società e per metterli a contatto con la natura.
A concludere l’intervista c’era la domanda n°6: “Cosa ne pensi degli scout?”.
Le risposte sono state per lo più tutte positive; coloro che non li hanno mai frequentati rimpiangono di non averlo fatto poiché pensano che gli scout diano ottime lezioni di vita. Inoltre le persone, come già affermato con le risposte alla domanda numero cinque, pensano che lo scoutismo aiuti ad educare, ad aprirsi a nuove esperienze, persone e anche alla natura.
Tuttavia ci sono state anche delle opinioni negative su di essi; alcune persone credono infatti che attività come lo scoutismo non debbano avere anche un lato religioso. Tutto sommato noi della squadriglia Cobra ci ritroviamo con tutti i pensieri positivi sopra riportati; secondo noi frequentare gli scout cambia il modo di pensare, ragionare e vedere le cose delle persone. Inoltre lo scoutismo non è solo andare ad attività la domenica, ma si tratta più di uno stile di vita.

E voi sareste stati capaci di rispondere alle domande?

Squadriglia Cobra

Nessun commento a "QUANTO NE SANNO LE PERSONE DEGLI SCOUT?"

    Rispondi

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    I commenti sono moderati.
    La moderazione potrà avvenire in orario di ufficio dal lunedì al venerdì.
    La moderazione non è immediata.
    I tuoi dati personali, che hai fornito spontaneamente, verranno utilizzati solo ed esclusivamente per la pubblicazione del tuo commento.